Made in Italy School

Il Sarto, il mestiere creativo del Made in Italy che coniuga estro e estetica

Il Sarto è colui che sceglie e prende le misure al cliente, disegna con un gessetto le parti di stoffa da tagliare

Il Sarto, il mestiere creativo del Made in Italy che coniuga estro e estetica

17/11/2016

Sicuramente il mestiere del sarto è uno dei lavori più creativi che un individuo possa esercitare, in quanto per vestire uomini e donne deve unire abilità, estro ed elevato gusto estetico.

Il lavoro consiste nel confezionare abiti attraverso taglio e cucito seguendo modelli creati sulla base delle esigenze del cliente.

Proprio per acquisire la manualità ed apprendere i segreti del mestiere un tempo, i ragazzi facevano un periodo di apprendistato nelle sartorie artigianali. Nei nostri corsi questo contesto formativo viene riproposto attraverso il Tirocinio (III° Fase del Corso) nelle migliori sartorie artigianali d'Italia.

Infatti solo l'attenta osservazione permette l'apprendimento delle varie fasi del confezionamento di un indumento.

Un “bel vestito” è frutto di un lavoro certosino e di gesti ripetuti e tramandati da generazioni.

Il Sarto è colui che sceglie la stoffa, prende le misure al cliente, disegna con un gessetto le parti di stoffa da tagliare. È colui che taglia i tessuti, dopo aver improntato il vestito con lunghi punti (imbastitura). È infine colui che, dopo aver provato l'abito sul cliente e aver corretto le varie imperfezioni con spilli e riprese di punti, passa alla cucitura e alla definitiva realizzazione. La capacità di realizzare capi “altamente vestibili” determina la rinomanza del sarto.

Il sarto  è una figura presente all'interno di laboratori di sartoria e industrie dell'abbigliamento, all'interno delle quali può occuparsi  dell'intero processo produttivo così come solo di alcune fasi di lavorazione. È  in grado di condurre tutte le operazioni relative alla produzione di capi di abbigliamento su misura o in serie ridotta a partire dalla selezione dei tessuti e dalla  creazione del modello in base al disegno da interpretare, fino al taglio e realizzazione del capo.

Attualmente la figura del sarto trova impiego in piccole e medie imprese di abbigliamento o in laboratori artigianali di settore operando alle dirette dipendenze dello stilista, modellista o del responsabile di sviluppo prodotto. Legittima ambizione di ogni nostro corsista è costituire un proprio laboratoriale sartoriale in cui esprimere la propria creatività.

Opera in un contesto nel quale gli viene richiesto di rappresentare graficamente e costruire, traducendo le linee dello stilista , il modello del capo collezione o prototipo, partecipando alla individuazione delle componenti costruttive e delle relative soluzioni tecnologiche di riproduzione.

 

Elenco aree di attività

 

Gestione dei clienti

  1. Adeguare l'immagine personale allo stile dell'azienda e del prodotto
  2. Proporre prodotti corrispondenti alla necessità del cliente
  3. Dare informazioni relative alle varie tipologie di capi
  4. Fornire un ordine di grandezza della spesa prevista per il cliente
  5. Effettuare le prove del capo sul cliente
  6. Verificare la soddisfazione del cliente e risolvere reclami di propria competenza

 

Costruzione del modello

  1. Estrapolare i dati dal figurino e dalle richieste del cliente
  2. Sviluppare il modello base anche con l'ausilio di sistemi informatici
  3. Verificare l'adeguatezza dell'abbinamento fra tessuti
  4. Costruire il prototipo
  5. Definire accessori
  6. Sviluppare taglie
  7. Realizzare i cartamodelli manualmente
  8. Realizzare i cartamodelli con l'ausilio del software CAD
  9. Fare la pulizia dell'ambiente e delle attrezzature
  10. Mettere in ordine le attrezzature e i prodotti

 

Taglio tessuti e confezionamento del capo di abbigliamento

  1. Predisporre i materiali ed accessori
  2. Eseguire le prove di calo inerenti tessuti diversi
  3. Programmare la macchina in funzione del tipo di tessuto
  4. Eseguire le operazioni legate alle diverse macchine
  5. Piazzare il cartamodello sul tessuto tenendo sotto controllo varie variabili ( dritto filo, caratteristiche del tessuto, economicità , ....)
  6. Effettuare il taglio ( tessuti , fodere e rinforzi)
  7. Segnare appiombi e tacche di riscontro
  8. Codificare i pezzi ( taglie e numero pezzi )
  9. Adesivare i pezzi prestiratura
  10. Eseguire le operazioni di assemblaggio sulla base di una distinta di lavoro (scheda tecnica) in tempi adeguati
  11. Apporre gli accessori
  12. Verificare la correttezza del capo in progress e/o finito
  13. Effettuare la stiratura del capo
  14. Segnalare al responsabile di reparto difetti dei materiali
  15. Mantenere ordinato il proprio posto di lavoro
  16. Fare la pulizia dell'ambiente e delle attrezzature
  17. Mettere in ordine le attrezzature e

  • Condividi questo articolo

Torna al Blog

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

RICHIEDI INFORMAZIONI LIVE CHAT
CHIAMA ORA
06 42016628
e seguici su
CHIAMA