Made in Italy School

I Cuochi italiani sono i più ricercati nel mondo

Una professione con notevoli sbocchi lavorativi per i ristoranti di tutto il mondo

I Cuochi italiani sono i più ricercati nel mondo

17/11/2016

Il cuoco professionista è una delle professioni più richieste nel mondo, la cui domanda è in aumento anche secondo gli studi statistici della  US Bureau of Labour Statistics, una delle maggiori agenzie statunitensi nei settori economici occupazionali.

Ricercati soprattutto sono i Cuochi Italiani grazie al grande valore che il concetto di “Made in Italy” ha assunto a livello mondiale.

Un Cuoco Professionista diplomato in una ottima scuola di cucina professionale come la IGA – Made in Italy School con seria esperienza e capacità arriva a guadagnare tra i 3-4.000 euro mensili. Ovviamente la retribuzione può dipendere dal ristorante in cui si lavora e le mansioni ricoperte.  

Profilo professionale

Il Cuoco è incaricato di pianificare le attività della cucina ed è responsabile della preparazione, predisposizione e presentazione delle pietanze all'interno delle imprese di ristorazione che possono comprendere oltre a ristoranti bar e bistrot anche resort, strutture alberghiere, navi da crociera. Quindi le possibilità di impiego sono davvero ampie.

Anche se in gergo la parola cuoco si traduce con chef, sia nella lingua francese che italiana viene definita tale, la figura professionale della ristorazione responsabile della cucina.

Ma come è organizzata una brigata e quanto arriva a guadagnare?

EXECUTIVE CHEF O CHEF – 7000 euro

È il responsabile e coordinatore delle operazioni degli Chef De Cuisine che, a loro volta, comandano una singola cucina e brigata. Questa figura è richiesta solo in strutture con un'organizzazione complessa e tendenzialmente si tratta di un hotel o resort con ristoranti e servizi annessi o di ristoranti di alta cucina gourmet del settore lusso. Ambito a cui il corso di IGA – Made in Italy School si rivolge.
Coordina, motiva e ispira la sue equipe, decide la linea di cucina, è in contatto diretto con la direzione e i fornitori. Guadagna il 20% del fatturato di un ristorante.

SOUS CHEF O SECONDO O CHEF IN SECONDA – 4000/4500 euro

Il Sous Chef è anche conosciuto come Chef in Seconda, ed è il secondo Chef della brigata. Collabora con lo Chef De Cuisine e lo sostituisce durante le sue assenze. Nelle brigate di media grandezza, però questo compito è affidato allo Chef Saucier o allo Chef Garde-Manger.
Alter ego dello chef: lo aiuta o lo sostituisce quando è assente.

JUNIOR SOUS CHEF O CUOCO – 2000 euro
E' pagato poco più dei capi-partita, ma è quello in corsa per il ruolo di sous chef.

CHEF DE PARTIE O CAPOPARTITA – 1800 euro.

sono a capo di ogni linea di produzione. Tra i capi linea, a seconda delle specializzazioni del ristorante si contano lo Chef Poissonnier per il pesce, lo Chef Rôtisseur che lavora al forno e alla griglia e che fa le patate fritte, lo Chef Entremetier che si occupa di uova (e quindi dei primi piatti) di verdure e di legumi, lo Chef Potager che si occupa della realizzazione delle ministre, lo Chef Pâtissier che si occupa di tutta la produzione pasticcera del ristorante. Ma tra questi le tipologie di Chef per così dire “onnipresenti” sono lo Chef Saucier e lo Chef Garde-Manger.
Responsabile delle preparazioni. Il ruolo delicato è quello dello chef saucier, l'addetto alle salse calde, oggi raro. Nelle realtà più piccole l'assegnazione dei compiti è molto fluida.

CHEF SUCIER – 1400.

E' considerato il primo tra i capo-partita e in certe cucine lo Chef Saucier assume anche le funzioni dello Chef Poissonier. E considerato lo Chef Salsiere.

CHEF GARDE-MANGER – 1400 euro.
Responsabile dell'approvvigionamento, conservazione e “sporzionamento” di carni e pesci da passare alle diverse partite.

CHEF ENTREMETIER – 1300/1400 euro.
Tradizionalmente si occupa dei piatti a base di uova, di verdura e delle guarnizioni. Nei ristoranti italiani ha una posizione di rilievo perché prepara i primi piatti.

CHEF PASTISSIER – 3000/3500 euro.
Prepara dessert e piccola pasticceria. Negli alberghi fa anche pane e cestino di sfoglie per la prima colazione.

COMMIS O AIUTO CUOCO – 1000 euro.
Sono numerosi, assegnati ad aiutare gli chef de partie durante il servizio e al riordino della cucina.

CHEF TOURNANT – 2000/2200 euro.
Rimpiazza i vari chef di partita assenti oppure in congedo.

Sbocchi professionali

Il cuoco svolge la sua professione come lavoratore dipendente presso imprese di ristorazione di vario tipo (ristoranti, alberghi, camping, fast food, mense, agriturismi, ecc.). Il cuoco è diretto dallo chef (laddove presente) e affiancato dagli aiuto-cuoco e dagli inservienti di cucina.
Con l'acquisizione di maggiore esperienza e specializzandosi ulteriormente, questa figura può aspirare al ruolo di chef responsabile di un reparto, e successivamente chef responsabile del servizio di cucina.
Il cuoco può anche diventare controllore di qualità in aziende di catering o dedicarsi all'insegnamento.

 

 

 

  • Condividi questo articolo

Torna al Blog

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

RICHIEDI INFORMAZIONI LIVE CHAT
CHIAMA ORA
06 42016628
e seguici su
CHIAMA